Marco De Nardo

Marco De Nardo

Ciao a tutti! Sono Marco De Nardo nato a Torino ma ho genitori calabresi, quindi mi ritengo un simpatico meticcio che unisce lo stivale da Nord a Sud. Ho 25 anni e sono uno studente, sebbene io abbia un piccolo lavoro part time come receptionist. Studio sotto scienze politiche e la ritengo una buona facoltà, perché tramite una formazione multidisciplinare riesce a creare una competenza elastica. Certamente non era quello su cui avrebbero scommesso le mie maestre delle elementari, che avevano consigliato a mia madre di farmi iscrivere al liceo classico. Qual era il motivo? Il fatto è che io scrivevo, scrivevo e scrivevo… intere pagine di temi fantasiosi e argomentativi, talmente belli da togliere il fiato: tant’è vero che le maestre li conservarono fino ad oggi come ricordo. Scrivevo 8 pagine di fogli protocollo dove gli altri ne scrivevano 2 o al massimo 4. Ma il mondo della produzione mi attendeva con la sua cruda realtà: scrivere non è redditizio. A quanto sembra le persone preferiscono la produzione scientifica piuttosto che quella umanitaria. Ma la mia natura scrittrice si è trattenuta fin troppo: eccomi qua, in self publishing nonostante il mio essere lavoratore-studente, pronto a competere in un settore che sembra stia rinascendo grazie agli ebook.
Ho scritto una ventina di poesie e partecipato a vari concorsi locali.. ma il mio primo romanzo è L’ultimo dei pirati – La storia di Oliver Neville. Per me è molto più che un semplice libro… con questo romanzo ambisco ad un’utopia: lanciare un messaggio profondo a chiunque abbia il fortunato intuito di investire tempo, più che denaro, nella sua lettura. Ma non ho intenzione di rivelarvi altro.. vi dico soltanto che questo libro è la mia più grande soddisfazione, è la concentrazione delle mie virtù, è tutto ciò in cui credo… è la mia espressione umanitaria più grande… e sono davvero felice di condividerla con chiunque. Perché in fondo la lettura è anche questo, oltre che svago.
Vi porgo i miei più caldi saluti.
Marco.

I libri di Marco De Nardo: 

Novelle Criminali di Salvatore Amato

Novelle Criminali di Salvatore Amato

Novelle Criminali di Salvatore Amato.Undici racconti con un unico filo conduttore: il crimine. Crimine in tutte le sue forme, dalla più primordiale dettata dalla sopravvivenza, a quelle più brutali e cruente. Crimine inteso anche come ambiguità stessa della parola umanità, in una ricerca del significato concreto che possa differenziarla dalla disumanità. Crimine come inquinamento, guerre […]

0 comments

Le parole perdute di Via Modesta Valenti di Salvatore Amato

Le parole perdute di Via Modesta Valenti di Salvatore Amato. Via Modesta Valenti è una via fittizia della capitale che, sebbene non esista fisicamente, consente a tutte le persone senza fissa dimora di eleggerla come propria residenza per accedere a servizi e diritti. Modesta Valenti era una barbona di 71 anni, morta il 31 gennaio […]

0 comments

Contatta Marco De Nardo
 Email Chat    social-facebook-box-blue-icon

 

Autore dell'articolo: Administrator

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *