Annamaria Marconicchio

Annamaria Marconicchio

Mi chiamo Annamaria Marconicchio e sono nata a Napoli il 26 maggio 1959. Fin da piccola sono stata innamorata dei libri e a solo otto anni scrivevo le prime fiabe.
Durante l’adolescenza, nonostante abbia intrapreso studi tecnici, inizio a scrivere brevi poesie e qualche racconto. Diplomata in Ragioneria, inizio a lavorare in uno studio di consulenza del lavoro, mi sposo e ho due figlie, ma il desiderio di scrivere è rimasto un’esigenza.
Nel 1988, prendo parte alla 1^ edizione del premio letterario Napoli Viva organizzato dall’assozìciazione I.C.A.R. – C.I.D.E.C., ricevendo una menzione di merito per il racconto Maledetta sera d’estate.
Negli anni seguenti partecipo a tre edizioni del Premio Internazionale Città di Cava de’ Tirreni – sez. Narrativa, organizzato dall’associazione culturale L’Iride – Centro di Arte e Cultura, ottenendo risultati apprezzabili:
V edizione nel 1988 – 5° posto con L’amante di carta.
VII edizione 1990 – segnalazione di merito e medaglia con L’angolo.
XI edizione nel 1994 – targa di merito per Comme a ‘na mamma.
Nel 1991 l’AVIS, in collaborazione con il giornale ROMA, istitusco il 1° Premio Letterario Città di Napoli, a ricordo di Eduardo De Filippo. Con il racconto Comme a ‘na mamma, ottengo il 6° posto.
Nel 2003 riesco a classificarsi ai primi due posti in un concorso di poesia in dialetto napoletano patrocinato dalla testata giornalistica giuglianese AbbìAbbè .
Nel 2006 risulto 1^ classificata alla seconda edizione del Premio di prosa e poesia Calliope con la poesia Chiove che viene inserita nella raccolta pubblicata dall’organizzazione del premio.
Tra il 2009 e il 2010 collaboro come articolista sulla piattaforma di Flynight.
Nel 2014, in seguito all’incontro con un lontano cugino, nasce il romanzo Tra i vicoli della mia infanzia, scritto a quattro mani con Gelsomino Marconicchio, protagonista di questa storia autobiografica che è uno spaccato della vita di un piccolo paese rivissuta attraverso i suoi ricordi d’infanzia. Il romanzo viene proposto in self publishing su tutti gli store.
Nello stesso anno risulto finalista al Concorso letterario Cinquantesimo Marcelli Editori ottenendo, nel 2015, dalla stessa casa editrice, la pubblicazione in ebook del romanzo Come un granello di sabbia. Lo stesso, nel 2016, viene riproposto, in self publishing, su Amazon e gli altri store online, sia in ebook che cartaceo.
Sempre nel 2015 partecipo al concorso, indetto dalla Rivista Orizzonti e dall’editore Aletti, Dedicato a… Poesie per ricordare ottenendo l’inserimento della poesia A te, figlia mia all’interno del volume 13 della raccolta omonima.
Nel 2016 sono prima ex aequo in un piccolo concorso proposto all’interno di un gruppo Facebook, ottenendo un contratto editoriale Le Mezzelane Casa Editrice.
Con la stessa Casa Editrice, nel 2016 e nel 2017, partecipo ai concorsi letterari organizzato dalla stessa in collaborazione con l’associazione Euterpe. Grazie all’apprezzamento della giuria popolare, ottengo la pubblicazione di racconti e poesie nelle raccolte dal titolo La pelle non dimentica, i cui proventi sono destinati a un’associazione che tutela le donne vittime di violenza. Inoltre, con la donazione di due racconti, entro a far parte dell’antologia E dopo? che la casa editrice ha pubblicato per raccogliere fondi a favore della biblioteca di Pievetorina dopo il terremoto del 2016.
Dal 2017 collaboro con la rivista on line Pagina Tre per il settore recensione libri.
Sempre nel 2017 risulto finalista per il contest letterario di Libricity Group.
Nel 2018, sono finalista al Il Modernismo, concorso di poesia dedicato a Ezra Pound.
Nel 2019, risulto seconda classificata al concorso La pelle non dimentica e al Premio letterario Città di Ascoli Piceno e prima classificata al Memorial Gennaro Sparagna.

I libri di Annamaria Marconicchio:

Fogli sparsi di Annamaria Marconicchio

Fogli sparsi di Annamaria Marconicchio

 

  Fogli sparsi di Annamaria Marconicchio. Questo lavoro non è un romanzo, non segue un filo, non ha un protagonista. O forse no. Mettendo ordine tra le mie cose, ho ritrovato il “lavoro” di tanti anni: poesie, racconti, tutto quanto ho scritto nel corso del tempo e poi lasciato in fondo a un cassetto. Fogli […]

0 comments

Contatta Annamaria Marconicchio

Email Chat social-facebook-box-blue-icon

Autore dell'articolo: Administrator

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *