Michela Zanarella

Intervista su ” La filosofia del Sole ” un Libro di Michela Zanarella

di Stefania Alieri

Michela Zanarella è nata a Cittadella (PD) nel 1980. Dal 2007 vive e lavora a Roma. Ha pubblicato le seguenti raccolte di poesia: Credo (2006), Risvegli (2008), Vita, infinito, paradisi (2009), Sensualità (2011), Meditazioni al femminile (2012), L’estetica dell’oltre (2013), Le identità del cielo (2013), Tragicamente rosso (2015), Le parole accanto (2017), L’esigenza del silenzio (2018), L’istinto altrove (2019). In Romania è uscita in edizione bilingue la raccolta Imensele coincidenţe (2015).
Negli Stati Uniti è uscita in edizione inglese la raccolta tradotta da Leanne Hoppe “Meditations in the Feminine”, edita da Bordighera Press (2018). Autrice di libri di narrativa e testi per il teatro, è redattrice di Periodico italiano Magazine e Laici.it. E’ tra gli otto coautori del romanzo di Federico Moccia “La ragazza di Roma Nord” edito da SEM. Le sue poesie sono state tradotte in inglese, francese, arabo, spagnolo, rumeno, serbo, greco, portoghese, hindi e giapponese. Ha ottenuto il Creativity Prize al Premio Internazionale Naji Naaman’s 2016.
E’ ambasciatrice per la cultura e rappresenta l’Italia in Libano per la Fondazione Naji Naaman. E’ speaker di Radio Doppio Zero. Socio corrispondente dell’Accademia Cosentina, fondata nel 1511 da Aulo Giano Parrasio. Collabora con EMUI_ EuroMed University, piattaforma interuniversitaria europea, e si occupa di relazioni internazionali. Già Presidente della Rete Italiana per il Dialogo Euro-Mediterraneo (RIDE-APS), Capofila italiano della Fondazione Anna Lindh (ALF). Presidente Onorario dell’Enciclopedia Poetica WikiPoesia.

D: Come nasce Michela Zanarella Poeta?

Mi sono avvicinata alla poesia dopo essere sopravvissuta ad un tragico incidente stradale. Non avevo mai scritto poesie prima di allora. A distanza di anni dall’accaduto, ho pensato spesso a come è cambiata la mia vita attraverso la scrittura. La poesia è arrivata in un momento difficile e mi ha aiutato ad alleviare sofferenze e dolore, forse in qualche modo avevo bisogno di recuperare me stessa ed ho trovato una fedele alleata. A volte serve un sostegno, qualcosa che ci faccia reagire in modo costruttivo: sono nati i primi versi nel 2006 e non ho più smesso di scrivere. Ho iniziato a partecipare ai primi concorsi, ad ottenere riconoscimenti. Quando si riceve uno stimolo positivo si è incentivati a proseguire. Nel tempo ho incontrato autori e personalità del mondo della cultura che mi hanno incoraggiato e anche se ci sono state difficoltà ho sempre mantenuto una continuità creativa. Dalla prima pubblicazione del 2006 “Credo” sono arrivata a quindici raccolte di poesia, senza contare le numerose antologie e vari progetti editoriali. Analizzando il mio percorso letterario penso di aver fatto qualche passo in avanti, ma mi rendo conto che la poesia richiede studio, costanza, impegno, amore. Alcune cose magari le avrei potute migliorare, esserne consapevoli è già qualcosa. Per ora continuo a dedicarmi alla scrittura, a leggere i poeti del passato e i contemporanei, è anche attraverso la conoscenza della scrittura altrui che si matura e ci si evolve.

D: Perchè il Sole?

Mi ha sempre affascinato il sole e la sua simbologia. Nella mia ultima raccolta “La filosofia del sole” edita da Ensemble ho scelto di compiere un percorso di riflessione e meditazione in versi partendo dal fatto che il sole è il simbolo del supremo potere cosmico e si trova in tutte le culture nel corso della storia. Già questo elemento mi ha permesso di dare un taglio universale al contenuto. Nella letteratura europea c’è stato un vero e proprio culto del sole, ne hanno scritto Omero, Aristofane, Dante, Foscolo, Manzoni, solo per citarne alcuni. Da non dimenticare Francesco D’Assisi nel suo “Cantico delle creature”, Dante ne fa il simbolo della grazia divina: il sole è il “pianeta/che mena dritto altrui per ogni calle” (Inferno, I, 17, 18). Sono sempre stata attratta dagli elementi che regolano la vita sulla terra e li ho utilizzati in tutte le mie raccolte, in questo lavoro credo di aver dato maggior rilievo alle immagini e alle metafore, senza mai tralasciare il ritmo, mantenendo una semplicità di fondo. Non amo la scrittura troppo strutturata, che si inerpica in situazioni ermetiche, è una strada che ho deciso di abbandonare, perché considero la poesia qualcosa che scorre fluido, come il corso di un fiume.

D: Le tue poesie sono state tradotte in molte lingue, qual è stato l’approccio con le diverse culture?

Devo ammettere che da questo punto di vista sono stata fortunata. Negli anni ho incontrato dei traduttori che mi hanno dato la possibilità di essere letta ovunque. Il merito va al loro lavoro, che non è affatto semplice e scontato. Nel 2015 sono uscita in edizione bilingue italiano/rumeno con la raccolta “Imensele Coincidenţe” edita da Bibliotheca Universalis, mai avrei pensato di essere letta, conosciuta e apprezzata in Romania. E’ stata una bellissima esperienza e per questo devo ringraziare Daniel Dragomirescu, che ha lavorato con me alla pubblicazione del volume. Nel 2018 sono uscita in edizione bilingue italiano/inglese con Bordighera Press, storica casa editrice italo-americana, grazie alle traduzioni della docente Leanne Hoppe. “Meditations in the feminine” è una raccolta a cui tengo molto, perché è arrivata in modo inaspettato. Leanne stava lavorando alla sua tesi sulla poesia contemporanea italiana, ha scoperto in rete le mie poesie e ha deciso di scrivermi. Dopo una lunga corrispondenza, è venuta in Italia a conoscermi ed ha poi deciso di tradurre una delle mie raccolte. Mai avrei immaginato che potesse accadere una cosa del genere. Negli anni sono arrivate traduzioni in spagnolo, francese, polacco, portoghese, hindi, turco, serbo, cinese, arabo, bengalese, tedesco, giapponese, albanese e sono davvero contenta di poter raggiungere luoghi lontani. Conoscere poeti da tutto il mondo, fare rete, condividere è qualcosa di unico e meraviglioso, dà un senso concreto alla poesia.

D: Ci sarà un seguito a questo percorso?

Sto già lavorando ad un progetto con un traduttore in lingua araba, la raccolta è pronta. Quando sarà il momento le daremo forma. Non faccio programmi, perché ho imparato che la vita è imprevedibile, a volte scombina i piani, la cosa importante è cercare di affrontare tutto mantenendo un equilibrio, a volte è quasi impossibile, ma bisogna almeno tentare e fino a quando avrò la possibilità cercherò di fare ciò che amo.

D: Cosa riserva il futuro di Michela Zanarella Poeta?

Il futuro lo immagino con la poesia al mio fianco. Sicuramente mi dedicherò alla promozione delle mie ultime raccolte, continuerò a scrivere senza cercare di farlo ad ogni costo. C’è un tempo per tutto, se deve arrivare qualcosa, arriverà. Da poco sono entrata a far parte della corrente letteraria dei Poeti emozionali, ho trovato dei fantastici compagni di viaggio e sono certa che insieme faremo ottime iniziative. Sono pronta a sorprendermi e a stupirmi. Insieme agli altri sarà ancora più emozionante. Non vi resta che seguirci: www.poetiemozionali.it

I libri di Michela Zanarella:

Michela Zanarella

Intervista su ” La filosofia del Sole ” un Libro di Michela Zanarella

di Stefania Alieri Michela Zanarella è nata a Cittadella (PD) nel 1980. Dal 2007 vive e lavora a Roma. Ha pubblicato le seguenti raccolte di poesia: Credo (2006), Risvegli (2008), Vita, infinito, paradisi (2009), Sensualità (2011), Meditazioni al femminile (2012), L’estetica dell’oltre (2013), Le identità del cielo (2013), Tragicamente rosso (2015), Le parole accanto (2017), […]

0 comments
La filosofia del sole di Michela Zanarella

La filosofia del sole di Michela Zanarella

 

  La raccolta, composta da 47 poesie, raccoglie riflessioni in versi sull’esistenza, si nutre di metafore, immagini, simboli, percezioni e il sole è la guida per accedere alla comprensione di sé e degli altri. L’autrice fa compiere al lettore un percorso meditativo di conoscenza ed esplorazione attraverso gli elementi che regolano la vita sulla terra, […]

0 comments

Contatta Michela Zanarella

Email Chat social-facebook-box-blue-icon    

Autore dell'articolo: Administrator

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *